Biografia:

Classe ’92. Nato ad Aprile in un paesino sperduto di campagna (puntualmente allergico al polline), a pochi chilometri dalla sua città dei sogni: Firenze.
Si nutre di musica, sogni e poesia. Estroverso e solare, eterno curioso, inguaribile romantico. Trova almeno dieci motivi ogni giorno per innamorarsi di qualcosa: donne, uomini, bambini, sguardi, sorrisi, paesaggi, canzoni, profumi, ricordi, ideali…

Orgoglioso e rompiscatole quanto basta, con quattro ruote per spostarsi perché nato comodo. Amante dell’arte e di ogni forma di espressione, schierato con la libertà di pensiero sempre e comunque.
Musicalmente comunista; idealmente progressista, pacifista e liberal-socialista; utopicamente anarchico. Professa l’Amore Universale come unica Fede; la laicità di Stato come dogma; il buddismo come filosofia e ispirazione di vita.

Dopo il diploma al Liceo Scientifico “Il Pontormo” di Empoli studia “Scienze Politiche” (curriculum in “Comunicazione, Media e Giornalismo”) alla Scuola “Cesare Alfieri” di Firenze.
Vede la comunicazione come uno strumento sociale per dare voce a chi ha subito la violenza del non ascolto e per ripartire giustizia. Appassionato di tecnologia e di tutto ciò che è figlio del progresso.
Tra i suoi miti: De André e Guccini, Don Andrea Gallo e Peppino Impastato, Pasolini e Bukowski. Fra qualche anno si immagina scrittore fallito e poeta per nessuno, ma ricco di sogni e di speranze, “scandalosamente felice” (cit. Linus, “Peanuts”).